Ragazzino autistico combatte per poter tenere le sue miglior

Api, gatti, cani, cavalli, caprette, pesci, tartarughe e uccelli, ma anche roditori, anfibi, rettili e altri insetti.

Ragazzino autistico combatte per poter tenere le sue miglior

Messaggioda Arihanna ElGram » martedì 7 agosto 2018, 8:10


Immagine
Ragazzino autistico combatte per poter tenere le sue migliori amiche: due anatre
Pubblicato il 07/08/2018
Ultima modifica il 07/08/2018 alle ore 07:43
Dylan Dyke ha 12 anni. Fino a qualche tempo fa la sua vita non era sempre semplice. L’autismo di cui è affetto rischiava di relegarlo in un mondo che non è mai facile comprendere. Poi un giorno nella sua vita sono entrate due anatre, due animali capaci di aprire degli spiragli nei suoi pensieri rendendogli la comunicazione con gli altri un po’ più facile. Ma ora lui rischia di vedersi portare via queste due amiche speciali: i funzionari della sua città, Georgetown Township, nel Michigan (Stati Uniti), hanno ricevuto lamentele sugli animali da parte dei vicini.
“Nibbles e Bill sono tutto per lui - racconta Jen Dyke, la madre del ragazzo -. Sono tutta la sua vita. Qualche anno fa, quando era un bambino Dylan ha scoperto l’amore per le anatre: eravamo in un villaggio in Olanda e c’erano anatre ovunque. Dylan era in paradiso. Mi ha chiesto: ‘Se riesco a prendere una papera posso tenerla?’ ho risposto di sì, pensando che non c’era modo che riuscisse a prenderne una. Poco dopo Dylan è tornato correndo con una papera!! Abbiamo riso tanto. Così è iniziato il nostro percorso di ricerca sulle anatre come animali domestici. Non gli ho fatto tenere quella, ma mesi dopo possedeva due anatre da compagnia».
Nibbles e Bill hanno la loro casetta sotto il portico dove Dylan passa le sue giornate prendendosi cura di loro. «Abbiamo una piccola area esterna fatta di filo sottile verde perché non sia un pugno nell’occhio. Durante il giorno le facciamo entrare in questa piccola area per prendere il sole e mangiare insetti. Di notte Dylan le mette a letto nella loro casetta sotto il portico e chiude il loro cancello».
Ma la presenza di quei due animali non è accettata da tutti. Alcuni vicini, infastiditi dallo starnazzare e dagli odori, hanno presentato denuncia presso il comune della città e le autorità hanno ordinato ai Dyke di sbarazzarsi delle anatre, citando un’ordinanza che vieta ai residenti di avere animali da fattoria sulla loro proprietà.
La famiglia del ragazzino ha pubblicato l’immagine della denuncia su Facebook lo scorso 25 maggio con queste parole: «Questo è quello che fa la gente: prova a portare via una delle più grandi gioie di un ragazzino autistico di 12 anni, le sue anatre.
I vicini si sono lamentati con l’associazione dei proprietari di case e hanno coinvolto il Comune e vogliono che le anatre di Dylan siano mandate via, entro il 6 giugno. Abbiamo installato un nuovo recinto e altri dispositivi di proiezione, ma non sembra essere abbastanza secondo loro. Questo devasterà Dylan. A casa nostra stamattina ci sono state molte lacrime e non l’abbiamo ancora detto a Dylan perché abbiamo appena ricevuto la lettera per posta. Ogni aiuto che gli amici di Dylan possono fornire è molto apprezzato. PS - Per essere chiari, Jay e Cheryl (vicini della porta accanto) non hanno presentato alcuna lamentela. Nessun problema con loro. Sono persone fantastiche e meravigliosi vicini della porta accanto».
Per ora le anatre sono rimaste al loro posto e la famiglia ha presentato ricorso: sarà il consiglio comunale, in una riunione in programma il 22 agosto prossimo, a decidere sul da farsi. Ma i Dyke si sono già detti pronti ad andare in tribunale per sostenere la loro battaglia.
Anche lo psicologo del figlio ha dato loro il suo sostegno affermando che la separazione dalle anatre potrebbe causare “notevole stress emotivo” a Dylan. «Questi animali gli offrono l’opportunità di calmarsi - spiega il dott. Eric Dykstra a Woodtv.com -. Offrono l’opportunità unica per lui di riuscire a trovare una regolazione emotiva. Per Dylan queste anatre sono estremamente utili».
La famiglia ha anche creato una pagina Facebook “Dylan’s Duck Adventures” e una pagina su GoFundMe per sostenere le spese legali. «La generosità dei nostri sostenitori è stata travolgente. Soprattutto da quando la nostra storia ha superato i confini locali, arrivando a essere conosciuta a livello nazionale e internazionale - scrive la famiglia su Facebook -. La consapevolezza è grande, l’unico inconveniente è che non possiamo stare al passo nel rispondere alle domande, ai commenti, ai messaggi, ecc. Quindi se non rispondiamo vi preghiamo di capire. Abbiamo quasi raggiunto il nostro obiettivo di pagare le spese legali. Il vostro sostegno a Dylan è molto apprezzato. Siamo scioccati dalla generosità delle persone disposte ad aiutare Dylan, non possiamo ringraziarvi abbastanza. Se ci saranno ancora donazioni dopo che tutte le spese legali saranno state pagate le gireremo ad una non profit scelta da Dylan (qualcosa ci dice che potrebbe avere a che fare con le anatre). Condivideremo quella che sarà la sua scelta con tutti voi una volta che Dylan ce l’avrà fatta».
http://www.lastampa.it/2018/08/07/socie ... agina.html
Avatar utente
Arihanna ElGram
Guardiano
Guardiano
 
Posts: 4014
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2013, 11:58

  • Condividi su
  •   Aiuta ad aumentare la popolarità di BroomGulf condividendo la pagina!
    Condividi su Facebook

Torna a 3a. Animali domestici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron