Dai 30 ai 70 anni, ecco l’allenamento giusto per ogni età

Armi bianche (spade, coltelli, pugnali, sciabole, asce, scherma, etc.), armi da fuoco (pistole, fucili, soft air, lanciarazzi, etc.), armi da lancio (archi, balestre, fionde, cerbottane, etc.), arti marziali orientali (karate, judo, aikido, kung fu, etc.), atletica leggera, aviazione sportiva (ulm, volo libero, deltaplano, parapendio, etc.), avventura (sopravvivenza, orientamento, cartografia, gps, etc.), caccia, ciclismo e rollers (pattini a rotelle, skiroll, skateboard, etc.), fitness e palestra (bodybuilding, ginnastica, spinning, etc.), equitazione (monta inglese e americana, salto, trekking, dressage, etc.), pesca, speleologia, sport acquatici (vela, pallanuoto, apnea, diving, surf, windsurf, rafting, kayak, canoa, etc.), sport con la palla (baseball, rugby, beach volley, pallavolo, basket, calcio, bowling, bocce, etc.), sport con racchette e bastoni (golf, tennis, hockey, cricket, tennis tavolo, etc.), sport da combattimento (boxe, wrestling, lotta greco-romana, capoeira, etc.), sport montani (sci, snowboard, alpinismo, climbing, trekking, racchette, piolet traction, etc.), etc.

Dai 30 ai 70 anni, ecco l’allenamento giusto per ogni età

Messaggioda Bron ElGram » giovedì 12 aprile 2018, 19:04


Immagine


Dai 30 ai 70 anni, ecco l’allenamento giusto per ogni età

Quale disciplina praticare a 30, 40, 50, 60, 70 anni? Pilates, running, nuoto: ogni allenamento deve tenere in considerazione anche l'età anagrafica. Ecco come
DI IRMA D'ARIA

Ad ogni età il suo allenamento. Quello che ci aiuta a tenerci in forma a 30 anni magari non va bene quando ne abbiamo 40 o 50 perché il corpo, i muscoli e il metabolismo cambiano con gli anni e un buon allenamento deve essere tarato su misura prendendo in considerazione l’età anagrafica ma anche lo stato di salute (presenza di eventuali patologie) e le capacità fisico-motorie (livello di efficienza fisica). Stefano Lazzarini, personal trainer di III° Livello certificato presso FIPE/CONI e presso la Steiner Academy di Londra, spiega qual è l’allenamento più giusto da fare dai 30 ai 70 anni.


Trend fitness 2018: 5 nuovi allenamenti da provare subito

30 anni – Attività anaerobica
Di solito la forma fisica è al top in questa fascia di età. L’attività anaerobica /quella che si fa in sala pesi) è sicuramente la più efficace per modellare le forme del corpo, per aumentare la massa magra e mantenere un buon metabolismo. L’assetto ormonale favorevole, tipico di questa età, rende il lavoro con i pesi una delle attività più proficue.
Frequenza e durata. Con un lavoro ad alta intensità saranno sufficienti 3 allenamenti a settimana da 60-90’ l’uno per ottenere ottimi risultati.
Dai 30 ai 70 anni, ecco l’allenamento giusto per ogni età

40 anni – Running
La corsa è l’attività aerobica e brucia-grassi per eccellenza. In una fascia d’età in cui potrebbero affacciarsi i primi problemi di sovrappeso, la corsa rappresenta un’ottima alleata per il controllo della massa grassa oltreché per la prevenzione di problemi cardiovascolari.
Frequenza e durata. Due o tre corsette settimanali di 5 km l’una, che possono essere sostituite da passeggiate a passo veloce per i meno avvezzi, rappresentano un’ottima soluzione per mantenerci magri ed in buona salute.
Dai 30 ai 70 anni, ecco l’allenamento giusto per ogni età

50 anni – Nuoto
Niente di meglio di una bella nuotata per rilassarci ed alleviare tensioni muscolari e stress accumulato durante la giornata. Il nuoto è un’attività piacevole che ci permette di lavorare tutti i distretti muscolari senza particolare sovraccarico per le articolazioni. Inoltre, il benefico attrito dell’acqua sui tessuti ha un effetto massaggiante e drenante utile per combattere problemi circolatori ed inestetismi che talvolta cominciano a dare noie proprio a questa età.
Frequenza e durata. Due ore a settimana in piscina alternate ad altrettante passeggiate all’aria aperta ci consentiranno di mantenerci vitali ed in ottima forma fisica.


60 anni – Attività aerobica
Le attività aerobiche in genere si praticano in gruppo durante corsi tenuti in palestra, e grazie all’utilizzo di pesetti, step ed elastici consentono di bruciare tante calorie in maniera divertente e a ritmo di musica. Il lavoro in gruppo, inoltre, è motivante e ci spinge a dare di più. In una fascia d’età in cui è importante contrastare l’insorgere dell’osteoporosi inoltre, il carico sugli arti inferiori, sul bacino e sulla schiena tipico di queste attività stimola positivamente le ossa e la loro mineralizzazione. Parliamo ovviamente di corsi che siano adatti a tutti, di media intensità, come Gag, Step o Zumba.
Frequenza e durata. L'importante è non esagerare con la frequenza degli allenamenti: 3 o 4 lezioni a settimana sono più che sufficienti per mantenerci snelli e funzionali.


70 anni – Pilates
Anche a quest’età è importante continuare ad allenarsi. Il Pilates è un metodo di allenamento che permette di stimolare i muscoli di tutto il corpo in maniera armonica, migliorando in particolare la connessione tra la mente ed i vari distretti corporei. Vengono soprattutto coinvolti i muscoli addominali, respiratori e posturali senza però stressare le articolazioni o sovraccaricare il sistema cardiorespiratorio. Queste caratteristiche lo rendono ideale per chi, andando avanti con gli anni, vuole mantenere postura, mobilità e capacità respiratorie in condizioni ottimali.
Frequenza e durata. Andrebbe praticato con regolarità, un paio di volte a settimana, aiutati all'inizio da un bravo insegnante.

http://d.repubblica.it/beauty/guida/qua ... 19-S1.6-T1
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13369
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50

  • Condividi su
  •   Aiuta ad aumentare la popolarità di BroomGulf condividendo la pagina!
    Condividi su Facebook

Torna a 3n. Sport

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron