Perché avere fratelli maggiori aumenta le possibilità di ess

Perché avere fratelli maggiori aumenta le possibilità di ess

Messaggioda Bron ElGram » lunedì 18 dicembre 2017, 21:24


Immagine


Perché avere fratelli maggiori aumenta le possibilità di essere gay

Uno studio pubblicato su Pnas ipotizza che dipenda dal sistema immunitario della madre. Che reagisce a una proteina legata al cromosoma Y, determinante nello sviluppo cerebrale del feto, evento che diventa sempre più probabile con ogni gestazione maschile

di TINA SIMONIELLO

I RAGAZZI con fratelli più grandi hanno più probabilità di essere gay. È un fatto noto da anni tra gli studiosi di orientamento sessuale, ma ora uno studio pubblicato su Pnas cerca di fare luce sulla ragione biologica di questo fenomeno. E in effetti gli autori della ricerca, un team di scienziati canadesi e statunitensi, qualcosa hanno trovato: elementi che hanno a che vedere con la vita prenatale, con il sistema immunitario materno e con lo sviluppo del cervello fetale maschile. Se i risultati dello studio verranno confermati , si potrebbe dire di aver trovato uno dei possibili legami, tra geni, proteine, anticorpi e omosessualità.

LO STUDIO. Gli autori della ricerca hanno analizzato i campioni di sangue di 142 donne (madri di figli omosessuali, madri di figli eterosessuali, donne senza figli maschi) e di 12 uomini tra i 18 e gli 80 anni. I risultati hanno indicato che le donne avevano concentrazioni plasmatiche significativamente più alte di anticorpi contro la proteina NLGN4Y (neuroligina-4 legata all’Y) rispetto agli uomini. Dopo aver controllato statisticamente il numero di gravidanze, gli autori hanno riscontrato anche che le madri di figli omosessuali, in particolare di quelli con fratelli maggiori, avevano livelli significativamente più alti di anti-NLGN4Y rispetto ai controlli, cioè sia rispetto alle donne senza figli maschi che alle madri di figli eterosessuali. NLGN4Y è una proteina prodotta da un gene presente sul cromosoma Y (cromosoma che come si sa è solo nel genoma maschile) e che è coinvolta nello sviluppo del cervello maschile.

ALCUNE MADRI SVILUPPANO ANTICORPI. Cosa significa tutto questo? Che potrebbe esserci una associazione tra risposta immunitaria materna a NLGN4Y e orientamento sessuale dei figli maschi. L’idea è che alcune donne sviluppano nel corso della gravidanza anticorpi diretti contro la neuroligina-4Y, e che la presenza di anticorpi aumenti col numero di gravidanze maschili fino a riuscire a interagire con lo sviluppo di strutture del cervello coinvolte nell’orientamento sessuale dell’ultimo nato. "Abbiamo condotto un test per fornire una spiegazione immunologica del fatto che i maschi omosessuali hanno un numero più alto di fratelli maggiori rispetto agli uomini eterosessuali - hanno scritto gli autori -. Questa spiegazione prevede che alcune madri sviluppino anticorpi contro una proteina legata all'Y, importante nello sviluppo del cervello maschile, e che questo effetto aumenti a ogni gestazione maschile, modificando le strutture cerebrali che sottostanno all'orientamento sessuale dei figli nati dopo".

L’INFLUENZA DEI FRATELLI MAGGIORI. Da questi elementi gli autori sono giunti alla conclusione della ricerca. "Il nostro studio – hanno aggiunto - è un importante passo avanti nella comprensione delle origini dell'orientamento sessuale maschile, perché sostiene un meccanismo biologico teorizzato ma non esaminato

precedentemente - una risposta immunitaria materna a una proteina importante nello sviluppo del cervello fetale maschile - e perché inizia a spiegare uno dei correlati più attendibili con l’omosessualità maschile: i fratelli maggiori".

http://www.repubblica.it/salute/ricerca ... 12-S1.4-T1
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13564
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50

  • Condividi su
  •   Aiuta ad aumentare la popolarità di BroomGulf condividendo la pagina!
    Condividi su Facebook

Torna a 1a. Rapporti affettivi e sessualità nelle varie età della vita

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron